LEGODANCEBOX

Performance interattiva di Ariella Vidach Aiep
25 gennaio 2017, h 18.00, h 18.45, h 19.30

(per l’occasione la mostra resterà aperta fino alle ore 21.00)

Ingresso libero previo acquisto del biglietto della mostra

(la biglietteria chiude alle ore 20.00)

 

 

In occasione della mostra “The Art of the Brick” e nel quadro degli eventi collaterali che essa promuove Ariella Vidach Aiep presenta l’evento performativo Legodancebox, una performance di danza in dialogo con le sculture presenti nella mostra.

The Art of the Brick diventa il palcoscenico dove vivere un evento performativo di corpi, sculture e simulacri.
5 danzatori, diretti dalla coreografa Ariella Vidach, mettono in luce il rapporto tra organico e inorganico, tra simulacro e immagine originaria.

Legodancebox è un susseguirsi di azioni coreografiche tracciate nel percorso espositivo dove la dinamica dei corpi si lega all’impatto emotivo ed estraniante delle sculture di lego nelle sale “Condizione Umana”     e ”Espressione Umana” . Un intervento itinerante di danza che, attraverso una partitura ritmica serrata, percorre le sale della mostra con l’ausilio di un sistema audio autonomo.

La colonna sonora è generata da piccoli segmenti di ritmi vocali emessi dai danzatori, attraverso una tecnica chiamata BeatBox, molto diffusa tra i danzatori di breakdance. I suoni vengono inseriti in una loopstation per generare una partitura percussiva e coreografica in tempo reale.

Dalle ore 18.00 alle ore 19.30  tutti i visitatori con il biglietto della mostra (fino a esaurimento posti) avranno la possibilità di partecipare a questo specialissimo evento. (tre repliche: ore 18.00/18.45/19.30)

 

titolo: LEGOdancebox

idea e regia: Claudio Prati e Ariella Vidach

coreografia: Ariella Vidach in collaborazione con i danzatori

danzatori: Loredana Tarnovki, Sebastiano Geronimo, Flora Orciari, Stefania Tansini, Giovanfrancesco Giannini e Alessio Scandale, danzatori neodiplomati scuola Paolo Grassi Milano

composizione vocale: Marco Sambataro

programmazione audio max/msp: Paolo Solcia

scenografia ed elementi visivi: Claudio Prati

costumi: AiEP

produzione: 2017 AiEP

 

ARIELLA VIDACH AIEP AVVENTURE IN ELICOTTERO PRODOTTI

AiEP è un laboratorio artistico che ha fatto delle nuove tecnologie un punto di ricerca espressiva attento all’innovazione del linguaggio e centrato su contenuti attuali come quello della percezione del corpo nei confronti dell’ambiente virtuale. In oltre vent’anni di attività i direttori artistici, Ariella Vidach (coreografa e danzatrice) e Claudio Prati (videoartista), hanno esplorato l’utilizzo dei media interattivi in relazione al corpo e al movimento, creando opere d’arte multimediale raffinate e suggestive. Oltre alla produzione di spettacoli, AiEP un importante ruolo di diffusione delle conoscenze sulle tecnologie interattive applicate all’arte performativa, organizzando festival e residenze produttive per giovani autori. I suoi lavori sono stati rappresentati in Italia e all’estero nei maggiori teatri e festival internazionali. La compagnia AiEP è stata insignita nel 2013, per il lavoro innovativo e di ricerca tra tecnologia interattiva e danza, del premio WSA e-content creativity promosso dalle Nazioni Unite.

 

The Art of the Brick è una mostra di arte moderna che unisce la Pop Art al Surrealismo. Allestita su un’area di oltre 1600mq, espone oltre 100 opere d’arte, realizzate con i famosi mattoncini LEGO. Le opere di Nathan Sawaya, sono state costruite con oltre un milione di pezzi. Esibite in ambienti emozionanti sorprendono i visitatori per il loro effetto straordinario lasciandoli senza parole. Tra le più sbalorditive e inaspettate creazioni 2D e 3D, “The Art of the Brick” presenta le ricostruzioni, a volte reinterpretate, di capolavori d’arte universalmente riconosciuti come la Gioconda e la Venere di Milo, la Ragazza con l’orecchino di Perla oltre a numerosi pezzi inediti mai visti prima in Italia esposti a Milano per la prima volta. http://artofthebrick.it